LUISA PATTA

Prima Classificata Concorso Letterario Scrivendo 2022

Luisa Patta

con il racconto breve “Il vecchio appartamento”. 

Leggi L'incipit del racconto. Clicca qui.

Il giudizio della redazione. Clicca qui.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Instagram

Chi sono

Si definisce una nomade di pensieri e parole, che raccoglie e disperde ovunque. Scrive per tenere a mente, scrive per tenere a cuore. Nata il 21 marzo 1985, si laurea a Perugia in Scienze della Professionalità Educativa con una tesi sulla natura del pregiudizio nei contesti educativi. Oggi è educatrice d'infanzia presso il Comune di Siena e mamma appassionata. Grazie ai bambini ha il privilegio quotidiano di scoprire il mondo attraverso i loro occhi e le loro intuizioni.

È attiva nel mondo dell’educazione, grande conoscitrice della letteratura d’infanzia e degli albi illustrati. Trasmette il suo grande amore per le storie a tutti i bambini che incontra quotidianamente. La commuovono i gesti gentili, la potenza delle piccole cose, il valore dei ricordi e lo sterminato territorio della mente umana, temi che ricorrono spesso nei suoi testi.

Da qualche anno ha scelto di vivere tra le colline toscane, dove ama perdersi nel tempo libero, alla ricerca di piccoli borghi e del contatto con la natura. Le sue passioni sono la letteratura, il viaggio, la fotografia e la scrittura, specialmente nella forma di racconti brevi.

Recentemente ha ricevuto diversi riconoscimenti in ambito letterario: il Premio della Critica all’Etnabook Festival 2021; il secondo posto al Premio Letterario Città Riviera del Brenta 2021; la seconda posizione al Concorso letterario Argentodorato 2021 nella sezione libri illustrati; il terzo posto al Premio Letterario Città di Melegnano 2021; il primo posto al Concorso dei mini racconti 2022; il primo posto al Concorso Letterario Scrivendo 2022. È arrivata nella rosa dei finalisti anche ad altri concorsi letterari, tra i quali Le voci del racconto 2021, il Premio Residenze Gregoriane 2021, il Premio di narrativa essenziale Formiche Rosse e il Premio Letterario Città di Siena 2022 nella sezione narrativa inedita con una raccolta di racconti e una storia per bambini.

Ha pubblicato i suoi scritti in diverse raccolte di autori vari, tra le quali ricordiamo le antologie Scrivendo 2021 (Kubera Edizioni), Racconti umbri 2020 e 2021, Racconti toscani 2021, Racconti dalla natura 2022 (Historica Edizioni), I segreti di Torino (Rudis Edizioni) la collana di favole e racconti Vele (Dantedus Edizioni), il libroAgenda ‘O cunto – Il racconto 2022 (Poesie metropolitane) e l’agenda Luoghi della bellezza 2022 (LuoghInteriori).

Incipit 

"Mi avvicino piano alla porta, infilo la chiave nella serratura. Compio i primi giri con estrema lentezza, ho paura che possa uscire all'improvviso qualche insetto o che un topo mi attraversi in mezzo alle gambe. La chiave si intoppa, la serratura è molto vecchia e chissà da quanto tempo nessuno apre più questo appartamento. Ricomincio da capo.

Sfilo la chiave, la infilo di nuovo e compio lo stesso numero di giri con più decisione. La porta si apre, esce un odore di chiuso, quasi uno sfiato, un alito cattivo. Cerco l'interruttore, quello sulla sinistra. Una fioca luce si accende, friggendo un po', e il neon inizia a ballare. La mia ombra si staglia lunga sul pavimento, si accomoda silenziosa sulle piastrelle lise...."

 

Giudizio della giuria

Un racconto duro e inaspettato che pagina dopo pagina cresce in tensione fornendo al lettore alcuni suggerimenti su ciò che potrà accadere nelle pagine seguenti. Suggerimenti, però, che il lettore decide di ignorare perché significherebbe entrare in un mondo di orrore e disperazione che puntualmente prende forma attraverso una narrazione lucida e terrificante. Un terrore non soprannaturale ma che alberga nella quotidianità, vicino a noi, che sappiamo esistere ma che da sempre ci costringiamo a ignorare. 

Si entra nella storia de "Il vecchio appartamento" in punta di piedi e ci si ritrova sul marciapiede, dopo essere stati scaraventati dalla finestra...